Dakar e Penisola di Capo verde

DAKAR, capitale del Senegal, città cosmopolita

Una metropolitana, politica, economica, sociale e culturale, Dakar è una città cosmopolita, africana ed europea, ma ha più di 2,5 milioni d’abitanti.

Dakar: principali attrazioni:

Il palazzo presidenziale – il museo IFAN (dedicato alle arti e alle tradizioni dell’Africa occidentale) – i mercati di Sandaga, Tilene (i mercati più tipici da non perdere) e Kermel – allora la Grande Moschea – Indipendenza e dintorni –

Poi, Hann Park (un piccolo parco forestale che elenca tutte le regioni vegetali del Senegal e dello zoo).

2. LA PENINSULA VERDE CAPE

La Dakar chiamata la penisola del Capo Verde è delimitata da 2 punti: le Almadies puntano verso ovest e le spiagge N’Gor, Yoff e Cambérène a nord. Capo Manuel a sud. Oltre a visitare Dakar, la penisola ha molti interessi.

principali luoghi da visitare:

Les Mamelles (2 colline vulcaniche, una delle quali che supporta il faro più potente in Africa) – Almadies – punto N’Gor (isola degli artisti)

Yoff (piccolo porto di pesca) – mercato di Soumbédioune (il grande villaggio artigianale con più di 500 artigiani). Isoala Madeleine, National Park (per gli amanti degli uccelli con ecosistemi protetti).

3. ISOLA GOREE

Sito storico ma nominato come patrimonio mondiale dell’UNESCO. Le sue facciate ocra dipingevano il colore con il bougainville. Gorée, con una superficie di 28 ettari, esercita un fascino straordinario per i visitatori. Poi, dà una particolare emozione passando attraverso i vicoli stretti e silenziosi

Gorée e la sua storia: l’isola da 3 secoli é un luogo dove molti africani sono stati  imbarcati come schiavi e portati in America.

Contesa  tra Portoghesi, Olandesi, Francesi e inglesi. Così conserva le tracce storiche di questi occupanti. Oggi Gorée è considerato un luogo di memoria, pellegrinaggio e meditazione.

L’accesso a Gorée è in traghetto dal porto di Dakar per la durata d’un quarto d’ora.

Gorée e le sue attrazioni

Il porto, la casa degli schiavi, il museo delle donne, Fortezza d’Estrées, il museo preistorico o semplicemente visitare l’isola a piedi attraverso le sue strade fiorite e colorate. Tuttavia, le auto non hanno accesso all’isola.

Besoin d'aide? Chattez avec nous
Please accept our privacy policy first to start a conversation.